rotate-mobile
SANREMO 2023

Sanremo 2023, i Coma Cose duettano con i Baustelle: la pordenonese Francesca Mesiano canta "Sarà perchè ti amo"

Da Fiorello, a Viva Rai 2, Amadeus e Gianni Morandi hanno svelato i brani e i duetti dei Big in gara

Svelata la cover dei Coma Cose per Sanremo 2023. Il duo composto dalla pordenonese Francesca Mesiano, nome d’arte California e dal suo compagno Fausto Zanardelli, parteciperà al Festival, dal 7 all'11 febbraio e sarà in gara con il brano "L’addio".

C’era grande attesa per conoscere il brano con cui i Coma Cose parteciperanno alla serata delle cover, venerdì 10 febbraio.  Le canzoni della quarta serata del festival sono state svelate oggi, lunedì 30 gennaio, a Viva Rai 2, il programma condotto da Fiorello, in onda dalle ore 7.15 su Rai2, da Amadeus e Gianni Morandi.

I Coma Cose canteranno "Sarà perchè ti amo", un classico degli '80 dei Ricchi e Poveri. Sul palco insieme a loro ci saranno i Baustelle, il gruppo indie rock italiano nato a Montepulciano, in Toscana.

"Che confusione, sarà perchè vi amiamo.  Per noi suonare con i Baustelle è un sogno che si avvera - hanno commentato i Coma Cose con un post su Instagram -. Ci siamo detti proviamoci e poco dopo eravamo in studio tutti insieme tra chiacchiere e strumenti. La cosa più bella è stata conoscere le persone dietro agli artisti. Ci siamo davvero divertiti e non vediamo l’ora di farlo insieme a tutti voi sul palco di Sanremo. Ricchi, Poveri e romantici".

Sanremo 2023, la serata delle cover

  • Anna Oxa con il violoncellista iLjard Shaba, Un'emozione da poco (Anna Oxa, 1978);
  • Ariete e Sangiovanni, Centro di gravità permanente (Franco Battiato, 1981);
  • Articolo 31 e Fedez un medley di Articolo 31;
  • Colapesce Dimartino con Carla Bruni, Azzurro (Celentano, 1968);
  • Colla Zio e Ditonellapiaga, Salirò (Daniele Silvestri, 2002);
  • Coma Cose con Baustelle, Sarà perché ti amo (Ricchi e poveri, 1981);
  • Cugini di Campagna & Paolo Vallesi, La forza della vita (Vallesi, 1992) e Anima mia (Cugini di Campagna, 1973);
  • Elodie e Big Mama, American Woman (The Guess Who, 1970);
  • Gianluca Grignani e Arisa, Destinazione Paradiso (Grignani, 1995);
  • gIANMARIA con Manuel Agnelli, Quello che non c’è (Afterhours, 2002);
  • Giorgia con Elisa, Luce (Tramonti a nord-est) [Elisa, 2000], Di sole e d’azzurro (Giorgia, 2001);
  • LDA e Alex Britti, Oggi sono io (Britti, 1998);
  • Lazza con Emma e Laura Marzadori (primo violino della Scala di Milano), La fine (Nesli, 2009);
  • Leo Gassmann con Edoardo Bennato e il Quartetto Flegreo, Medley di Edoardo Bennato;
  • Levante e Renzo Rubino, Vivere (Vasco Rossi, 1993);
  • Madame & Izi, Via del Campo (Fabrizio De André, 1967);
  • Mara Sattei e Noemi, L’amour toujours (Gigi d’Agostino, 1999);
  • Marco Mengoni & Kingdom Choir, Let it be (Beatles, 1970);
  • Modà e Le Vibrazioni, Vieni da me (Vibrazioni, 2003);
  • Mr. Rain e Fasma, Qualcosa di grande (Lùnapop, 1999);
  • Olly & Lorella Cuccarini, La notte vola (L. Cuccarini, 1988);
  • Paola e Chiara con Merk and Kremont, Medley di Paola e Chiara;
  • Rosa Chemical e Rose Villain, America (Gianna Nannini, 1979);
  • Will e Michele Zarrillo, Cinque giorni (Zarrillo, 1994)
  • Shari e Salmo, un medley di Zucchero Sugar Fornaciari;
  • Sethu e bnkr44, Charlie fa surf (Baustelle, 2008)
  • Tananai e Don Joe, Vorrei cantare come Biagio (Cristicchi, 2005);
  • Ultimo ed Eros Ramazzotti, un medley di Eros Ramazzotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2023, i Coma Cose duettano con i Baustelle: la pordenonese Francesca Mesiano canta "Sarà perchè ti amo"

PordenoneToday è in caricamento