rotate-mobile
Sport

Mondiali di Kung fu in Texas, tra i convocati anche la pordenonese Jasmine Zhu ChuYi

La 16° edizione del World Wushu Championship si terrà dal 15 al 20 novembre 2023 negli Stati Uniti. Sette gli atleti azzurri che sfideranno i campioni di tutto il mondo

Dopo il successo di Alessia Tartufoli ai mondiali in Cina, a vestire la maglia azzurra sarà un'altra giovane pordenonese: Zhu Chu Yi Jasmine. L'atleta 23enne dell’Associazione Weisong di Pordenone dal 15 al 20 novembre 2023 prenderà parte alla 16° edizione del World Wushu Championship in programma in Texax, Stati Uniti, dove si affronteranno 1200 atleti da più di 80 Paesi. Tra questi ci sono ben sette atleti italiani pronti a sfidare i migliori al mondo.  Zhu Chu Yi Jasmine ha alle sue spalle una lunga carriera in questa disciplina.  Pratica il Wushu Kung fu da quando aveva 6 anni, e ciò le ha permesso  di partecipare a numerose competizioni imponendosi come campionessa italiana ed europea nella categoria Mano nuda, e di specializzarsi anche nell’Arma corta e lunga. 

L'incontro

Questa mattina, 13 novembre, si è tenuta la presentazione ufficiale insieme a tutti gli atleti della Weisong School e i membri delle istituzioni locali dal sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani, l’assessore allo sport Walter De Bortoli, il direttore dell’Istituto Confucio di Padova Yang Haibin, al presidente della Libertas provinciale Ivo Neri, Marinella Ambrosio del comitato CONI Fvg. Presente anche il maestro Liu Yuwei della Weisong School che le ha augurato un affettuoso in bocca al lupo in vista della prossima sfida negli Stati Uniti.
 

«Il Wushu – spiega quest’ultimo – non è ancora stato riconosciuto come sport olimpico, ma lo diventerà alle Olimpiadi 2026 per il settore giovanile. Appena questo avverrà, la nostra Jasmine sarà atleta olimpica, dando ancor più onore alla nostra scuola».

La squadra al completo

Il Wushu è la gara in assoluto più difficile, nella quale tutti gli atleti eseguono forme. In totale sono 13 i giudici che valutano ogni esecuzione, dando un voto per la tecnica, la qualità della forma e la difficoltà acrobatica. Jasmine si è classificata per gareggiare in tutte e tre le discipline principali: Mano nuda, Arma corta (sciabola) e Arma lunga (bastone). E si è preparata al meglio grazie a una preparazione di alto livello arrivando ad allenarsi 3 volte al giorno,  «Sarà una gara estremamente difficile – aggiunge il maestro Liu – proprio perché a questo mondiale parteciperanno nazioni asiatiche fortissime come la Cina, che è sempre stata campione del mondo. Per questo, riuscire a classificarci tra i primi 8 sarebbe un risultato eccezionale. Fermo restando che già gareggiare a questo mondiale è un grande risultato!»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondiali di Kung fu in Texas, tra i convocati anche la pordenonese Jasmine Zhu ChuYi

PordenoneToday è in caricamento