rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Altro Maniago

Settecento atleti in pista per la Coppa del Mondo di Paraciclismo

I numeri di un'edizione da record in programma dal 16 al 19 maggio

Circa 700 atleti, oltre 40 Paesi partecipanti. Sono questi i numeri di un'edizione da record in programma a Maniago dal 16 al 19 maggio 2024. La Coppa del Mondo di Paraciclismo si è presentata al cinema Manzoni in presenza di un testimonial d'eccezione come Francesco Moser, che ha posto l'accento sull'importanza sociale della manifestazione ma anche sul valore sportivo, a pochi mesi dalle Paralimpiadi di Parigi previsti a fine agosto.

La testimonianza 

"Lo sport rappresenta un riscatto per queste persone alle prese con malattie e incidenti - ha dichiarato Moser -. La loro abnegazione deve essere un esempio per tanti giovani".  L'ex ciclista, meglio conosciuto come Lo Sceriffo, ha spero parole di elogio verso il Comitato Organizzatore Locale. "Nelle quattro edizioni precedenti avete fatto un lavoro eccellente, e per questa vi state addirittura superando". L'atleta ha inotrre ricordato gli altri grandi eventi sportivi a cominciare dalla partenza di una tappa del Giro d'Italia, da Maniago, nel 2014, con arrivo sul Kaiser Zoncolan.

Moser ha, infine, raccontato un aneddoto del 1976: "Il 15 settembre alloggiavamo all'Hotel Santin di Pordenone per la disputa del Giro del Friuli. Quella mattina ci furono 4 scosse devastanti e i miei compagni erano terrorizzati. In quelle avvenute all'alba io dormivo e non ho sentito nulla. Mi sono svegliato per i loro richiami che si erano precipitati all'aperto. Ho urlato loro dalla finestra che ormai la scossa c'era stata e che tornassero a letto, che c'era una gara da fare". Quel giorno si classificò terzo dietro a Bitossi e Paolini.

I premi

Durante la kermesse sono stati consegnati anche dei premi ad atleti che si sono distinti per i risultati conseguiti. Tra questi spiccano la maniaghese Chiara Selva, campionessa mondiale Master di ciclocross, e altri sportivi come Carlotta Petris, Mara Mosole, Paolo Bortolin, Andrea Tarlao e Claudio Bortolotto. Testimonial d'eccezione della tappa friulan Katia Aere, campionessa di Spilimbergo che ha conquistato il bronzo a Tokyo 2020.

La presentazione della Coppa di Mondo del  Paraciclismo maniago

Non solo eventi sportivi: in programma, anche grazie a Pro loco e Ascom mandamentale, ci sono intrattenimento e solidarietà, con l’evento specifico con ricavato indirizzato al Cro di Aviano. Quest'anno si terrà inoltre la seconda del Memorial Mauro Valentini, indimenticato organizzatore di tanti eventi internazionali, ricordato a più riprese nel corso della serata e anche dal padre Mario, presidente della Giubileo Disabili, la società che ha ottenuto dall'UCI l'onere di allestire la manifestazione iridata friulana.

"La Word Cup Maniago - dichiara l'assessore regionale Stefano Zannier, salito sul palco assieme ai consiglieri Carlo Bolzonello, Andrea Carli e Nicola Conficoni - è un momento di condivisione e sensibilizzazione sull'importanza dello sport, fondamentale strumento di inclusione sociale nonché di promozione culturale e turistica ed è testimonianza della vitalità della comunità Maniaghese e dell'intero Pordenonese, la cui capacità di fare squadra è la sua vera ricchezza",

L'esponente della Giunta ha voluto ricordare "la sinergia che si è attivata tra le componenti della società civile locale, in primis esponenti del Terzo Settore e delle scuole, fucina di giovani, e il dovere della Regione nel sostenere simili occasioni e supportare le eccellenze sportive".

Il sindaco di Maniago, Umberto Scarabello, ha voluto ringraziare il Comitato Organizzatore Locale guidato da Rino De Candido e salutato con orgoglio il titolo di “Capitale italiana del Paraciclismo” che è ormai stato attribuito alla città. “Per noi è un vanto ospitare simili manifestazioni. Quest’anno abbiamo anche modificato i tracciati con il duplice scopo di favorire la partecipazione del pubblico nel fine settimana e di non causare disagi ai residenti per le prove a cronometro, che coinvolgeranno un tracciato periferico”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settecento atleti in pista per la Coppa del Mondo di Paraciclismo

PordenoneToday è in caricamento