rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Sport / Maniago

Coppa del mondo di paraciclismo: l’Olanda vince il trofeo Valentini

Federico Andreoli e Paolo Totò hanno conquistato la medaglia d'oro in tandem e Claudia Cretti ha ottenuto un bronzo nella categoria WC5

Si è conclusa ieri l’ultima tappa dell’edizione 2024 della Coppa del Mondo di Paraciclismo. L’evento, ospitato a Maniago per la quarta volta in dieci anni, ha visto 650 atleti da quaranta nazioni diverse sfidarsi sulle strade friulane, ed è stato un passaggio fondamentale per l’accesso alle Paraolimpiadi di Parigi. 

Se ieri ben cinque atleti italiani erano riusciti a conquistare la Coppa del Mondo grazie ai propri risultati, oggi nessun azzurro l’ha alzata: nonostante questo, il duo italiano formato da Federico Andreoli e Paolo Totò ha conquistato la medaglia d'oro in tandem e Claudia Cretti ha ottenuto un bronzo nella categoria WC5. Ottimo secondo posto anche nella staffetta per il trio Italia B composto da Davide Cortini, Francesca Porcellato e Mirko Testa, con il team A (Federico Mestroni, Luca Mazzone e Martino Pini) appena fuori dal podio.

Il trofeo Mauro Valentini per il maggior numero di ori, dedicato al compianto organizzatore di diverse edizioni del Mondiale e della Coppa del Mondo, è stato vinto dalla nazionale olandese, che ha portato a casa un totale di 11 ori su 13 medaglie. Per dare un’idea della forza mostrata dal team arancio, basti pensare che le altre due medaglie erano degli argenti. 

Di seguito, i risultati dell’ultima giornata di gara. Nella categoria MC1, Weicong Liang, dalla Cina, ha conquistato la medaglia d'oro. L'argento è stato vinto dallo spagnolo Ricardo Ten Argiles, mentre il polacco Zbigniew Maciejewski ha ottenuto il bronzo. Per la MC2, Alexandre Leaute, dalla Francia, ha ottenuto il primo posto. Hidde Buur, atleta individuale dei Paesi Bassi, si è piazzato al secondo posto, e Florian Chapeau, anch'egli francese, ha conquistato il terzo posto. Nella categoria MC3, Finlay Graham, della Gran Bretagna, ha vinto la medaglia d'oro. Il secondo posto è andato al francese Thomas Peyroton Dartet, mentre Benjamin Watson, anche lui britannico, ha ottenuto il bronzo. Nella MC4, Kevin Le Cunff, dalla Francia, ha conquistato l'oro. L'argento è stato vinto dal suo connazionale Gatien Le Rousseau, atleta individuale, mentre il belga Louis Clincke ha ottenuto il bronzo. Per la categoria MC5, Martin Van de Pol, atleta individuale dei Paesi Bassi, ha vinto la medaglia d'oro. Carlos Andres Vargas Villanueva, dalla Colombia, ha ottenuto l'argento, mentre l'australiano Alistair Donohoe ha conquistato il bronzo.

Nella categoria WC1, Frances Brown, della Gran Bretagna, ha conquistato l'oro. Wangwei Qian, dalla Cina, si è classificata al secondo posto, e Katie Toft, atleta individuale della Gran Bretagna, ha ottenuto il bronzo. Per la WC2, Flurina Rigling, dalla Svizzera, ha vinto la medaglia d'oro. Allison Jones, dagli Stati Uniti, ha ottenuto l'argento, mentre Daphne Schrager, della Gran Bretagna, si è piazzata al terzo posto. Nella categoria WC3, Xiaomei Wang, dalla Cina, ha conquistato l'oro. Aniek van den Aarssen, atleta individuale, ha ottenuto l'argento, mentre Clara Brown, dagli Stati Uniti, ha vinto il bronzo. Nella WC4, Samantha Bosco, degli Stati Uniti, ha vinto l'oro. Xiaohui Li, dalla Cina, si è classificata seconda, e Franziska Matile-Dörig, dalla Svizzera, ha ottenuto il terzo posto. Nella WC5, Mariela Analia Delgado, dall'Argentina, ha conquistato l'oro. Marie Patouillet, dalla Francia, ha ottenuto l'argento, mentre Claudia Cretti ha vinto il bronzo.

Per la MB, come detto, Federico Andreoli e Paolo Totò hanno conquistato l’oro. L'argento è andato ai francesi Elie de Carvalho e Mickael Guichard, mentre il bronzo è stato vinto dagli atleti individuali dei Paesi Bassi Tristan Bangma e Patrick Bos. Nella WB, Sophie Unwin e Jenny Holl, dalla Gran Bretagna, hanno vinto la medaglia d'oro. Le loro connazionali Lora Fachie e Corrine Hall hanno ottenuto l'argento, mentre il terzo posto è andato al duo polacco formato da Otylia Marczuk ed Ewa Bańkowska.

Nella staffetta, il primo posto è stato conquistato dal trio statunitense formato da Travis Gaertner, Katerina Brim e Matt Tingley. Il secondo posto è andato a Davide Cortini, Francesca Porcellato e Mirko Testa, mentre in terza posizione c’è il team spagnolo formato da Martin Berchesi Manzione, Sergio Garrote Muñoz e Luis Miguel García-Marquina Cascallana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa del mondo di paraciclismo: l’Olanda vince il trofeo Valentini

PordenoneToday è in caricamento