rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
L'appello

Una squadra di paraciclisti di Gaza senza visto per l'Italia: "Lasciateci correre alla Coppa del Mondo di Maniago"

I Gaza Sunbirds sognano le Paralimpiadi di Parigi. Ma per raggiungere l'obiettivo devono partecipare alle due gare di qualificazione in Belgio e Italia. Raccolte oltre 30mila firme su Change.org

"Siamo i Gaza Sunbirds, l'unico team di paraciclismo della Palestina". Si presenta così la squadra che sogna di partecipare alle paralimpiadi di Parigi previste dal 28 agosto all'8 settembre. Un team formato da Alaa Al-Dali e Waheed Rabah che, insieme al loro staff tecnico, è riuscito a ottenere il visto per il Belgio per partecipare all'ultima gara di Coppa del Mondo di Paraciclismo andato in scena giovedì 2 e venerdì 3 maggio a Ostenda. È un primo passo, ma non sufficiente per provare a strappare il pass olimpico. Per farlo hanno bisogno di correre anche a Maniago dove è in programma la sfida decisiva per poter accedere ai Giochi di Parigi. 

A seguito del conflitto israelo-palestinese la squadra è stata costretta a sospendere gli allenamenti per dare supporto alla popolazione. Tre atleti sono riusciti a uscire dalla striscia di Gaza per arrivare in Europa dove si terranno i prossimi appuntamenti della Coppa del Mondo di Paraciclismo. Ma per correre hanno bisogno dell'autorizzazione dei Paesi ospitanti. Una corsa contro il tempo dato che non manca molto alla partenza della gara di Maniago.  

"Il visto Schengen di Mohammed Asfour (membro del team) è stato approvato dal Belgio, permettendogli di competere sia nelle gare belghe che italiane", si legge nella nota, "Ora abbiamo bisogno che le autorità italiane rilascino i visti italiani ad Alaa Al-Dali, Waheed Rabah e al loro team tecnico entro l'11 maggio".     

Al momento sono state raccolte oltre 30mila firme su Change.org. Un sostegno virtuale a una squadra che mai prima d'ora ha partecipato a competizioni a livello internazionale. Gli atleti, al momento in Belgio, restano in attesa di una decisione da parte delle autorità italiane. Un eventuale diniego del visto comprometterebbe la loro partecipazione alla tappa di Maniago e con essa ogni possibilità di qualificarsi alle Paralimpiadi di Parigi. 

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una squadra di paraciclisti di Gaza senza visto per l'Italia: "Lasciateci correre alla Coppa del Mondo di Maniago"

PordenoneToday è in caricamento