rotate-mobile
La nota / Spilimbergo

Multa per invasione di campo, la nota della Federazione: «L'intervento del medico non c'entra»

La precisazione della Fip del Friuli Venezia Giulia dopo i fatti del 3 maggio tra Vis Spilimbergo e 3S di Cordenons.

Sul caso della sanzione rivolta alla società di pallacanestro Vis Spilmbergo è arrivata una precisazione da parte del Comitato Regionale Fip del Friuli Venezia Giulia. La federazione, in una nota, ha sostanzialmente smontato la tesi sostenuta dalla squadra secondo la quale il «tentativo di invasione del campo di gioco, commesso da individuo isolato» era stato compiuto da un medico dopo che un atleta, Thomas Gaspardo,  a metà del terzo periodo ha subito un infortunio al labbro causato da un contatto di gioco. 

«La Federazione Italiana Pallacanestro Fvg - si legge nel comunicato -  intende chiarire che l’ammenda comminata dal Giudice Sportivo per tentata invasione di campo e ingiurie reiterate del pubblico nei confronti degli arbitri, è stata erogata per le intemperanze collettive del pubblico nonché per il comportamento di un singolo tifoso tenuto al termine della gara e non, come riportato erroneamente dalla stampa, per l’intervento di un medico in ausilio ad un giocatore infortunato».

«Del resto - conclude la Fip - sarebbe clamoroso e preoccupante, se un medico nel corso del suo intervento, avesse offeso reiteratamente la coppia arbitrale».

La partita si era tenuta lo scorso 3 maggio, e in merito alla sanzione emessa dal giudice sportivo ha parlato anche il presidente regionale della Federazione Italiana Medici Sportivi (Fmsi), Ferdinando Agrusti che ha chiesto l'annullamento della multa.

Medico soccorre un giocatore, multato per invasione di campo: «Si revochi il provvedimento»
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multa per invasione di campo, la nota della Federazione: «L'intervento del medico non c'entra»

PordenoneToday è in caricamento