rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
il successo

Il Sistema passa a Oderzo ed è secondo in classifica

Vittoria per 70-60 contro gli opitergini

Calorflex Oderzo - Horm SBP 60-70 (21-13; 33-36; 41-48)

Calorflex - Marin 5, Dal Pos 5, Galipò 8, D’Andrea 8, Alberti 10, Nardin 5, Masocco 5, Falqueto, Bei NE, Razzi 12, Artuso 2. All. P.Lorenzon, Primo Ass. P. Battistella

Horm SBP - Michelin, Farina 14, Cardazzo 8, Cagnoni 16, Venaruzzo 1, Tonut 1, Mandic 4, Johnson NE, Venuto 9, Varuzza 7, Mozzi 10, Biasutti NE. All. M. Milli, Vice All. R. Puntin, Prep. Atletico F. Zava

Arbitri: Laura Pallaoro e Michele Tondato


Il Sistema Basket Pordenone ha conquistato l’ottavo successo stagionale superando Oderzo al PalaOpitergium. 
Con questo successo la squadra interrompe il periodo negativo e si porta al secondo posto in classifica e a sei punti di vantaggio dalla quartultima e, quindi, dalla zona play-out quando mancano nove giornate al termine della prima fase.

In casa pordenonese sono stati diversi i protagonisti che nelle varie fasi dell’incontro hanno saputo dare una grande mano alla causa naoniana, ma quella del 17 dicembre è stata la serata di Marco Cagnoni, MVP dell’incontro ad ex aequo con Farina, proprio nella giornata in cui ha incrociato i suoi ex compagni di squadra: 16 punti per lui e un +/- di 14. 

Se nei primi 5 minuti il Sistema ha provato a prendere in mano le redini dell’incontro, nei successivi cinque Oderzo ha aumentato l’intensità e la precisione al tiro: primo vantaggio opitergino dopo un tripla di Razzi (11-10), a cui ha risposto Cagnoni con la stessa moneta (11-13), e primo break della partita con un mortifero 10-0 che ci ha condotto ai due minuti di pausa sotto 21-13.
In apertura di ripresa, dopo un minuto e mezzo caratterizzato da errori da ambo le parti, Oderzo ha ulteriormente incrementato il break portandolo sul 14-0 grazie alle conclusioni di D’Andrea e Marin.

Cardazzo poi con una tripla che ha accorciato il divario sul 27-23 e costretto la panchina di Oderzo a chiamare il Time Out a 4’45” dal termine del periodo.

All’uscita dalla sospensione, la gara ha vissuto per un paio di minuti una fase di equilibrio, ma poi il Sistema è ruscito a chiudere in vantaggio 33-36 il secondo periodo.
Nella ripresa le due squadre sono entrate in campo contratte e per tre minuti di gioco il tabellone segnapunti ha continuato a segnare il 33-36 iniziale.

Il primo a trovare la via del canestro è stato Andrea Cardazzo, con una tripla. Sempre con una tripla, Varuzza a 2’50” dal termine del terzo periodo ha dato quell’allungo (35-42) che rafforzava l’idea che la partita poteva prendere la via di Pordenone e un canestro di Mandic in chiusura di periodo la ha ulteriormente confermata (41-48).

L’inizio del quarto periodo, dopo il 41-50 con cui Cagnoni ha ritoccato il massimo vantaggio, è stato tutto di marca opitergina che, con una difesa asfissiante, ha costretto i pordenonesi a diversi errori tramutati in un parziale di 7-0 che ha portato i padroni di casa a sole due lunghezze di svantaggio (48-50).

In questa fase di gara coach Milli ha messo in campo contemporaneamente tre tiratori: Cardazzo, Cagnoni e Farina ed è stato quest’ultimo a mettere fine alla rimonta dei padroni di casa con una tripla (48-53). A 5’18” dal termine Masocco ha provato a invertire la rotta del match con una tripla complicatissima sparata sopra le braccia lunghissime e protese in alto da Mozzi (53-55), ma Farina ha poi allungato con un'altra tripla (53-58) e lanciato il Sistema verso la vittoria finale. 

Con l'ottava vittoria in campionato il Sistema è al secondo posto in coabitazione con l’Unica Bergamo e Montebelluna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Sistema passa a Oderzo ed è secondo in classifica

PordenoneToday è in caricamento