rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Sport

È trionfo azzurro agli europei di ciclismo su pista: oro per il pordenonese Manlio Moro

Il quartetto composto da Ganna, Milan, Moro e Lamon ha battuto la nazionale inglese con il tempo di 3’47”667

Come un quartetto d’archi nei più grandi teatri europei la sinfonia di Ganna, Milan, Moro e Lamon è stata sublime dall’inizio alla fine. Uno spettacolo non privo di sbavature ma che ha consentito agli atleti di battere i campioni del mondo in carica della Gran Bretagna. Il palcoscenico in questo caso era il Velodromo Tissot di Grenchen (Svizzera), dove si stanno disputando gli europei di ciclismo su pista, e la formazione, capitanata da Filippo Ganna, è riuscita a vincere la medaglia d'oro nell'inseguimento a squadre contro i britannici in quella che per molti è stata una vera e propria rivincita dopo i mondiali di Saint-Quentin-en-Yvelines in Francia, andati in scena dal 12 al 16 ottobre 2022. 

A quanto pare, tra la nazionale britannica e italiana è tutto fuorché un gioco, soprattutto dopo quella storica finale di calcio. E qualunque sia la posta in palio, ogni sport è ormai considerato un derby a tutti gli effetti. La sfida che si è svolta a Grenchen, per altro, metteva da un lato i campioni olimpici (l’Italia) e i campioni del mondo in carica (la Gran Bretagna). Meno di quattro minuti per decidere il grandino più alto del podio. Nella squadra italiana era presente il giovane talento pordenonese Manlio Moro che già si era aggiudicato l’argento ai mondiali in Francia. Con lui anche Jonathan Milan, di Tolmezzo, Francesco Lamon e Filippo Ganna, entrambi nel dream team che riuscì a vincere l’oro a Tokyo 2020 insieme a Elia Viviani, Simone Consonni e Liam Bertazzo. Il gruppo è riuscito a mantenere il controllo della gara con un distacco che oscillava tra il secondo e il secondo e mezzo, nonostante un errore nella seconda parte della finale. Gli avversari erano riusciti a recuperare qualche decimo, ma non sufficiente per superare gli italiani che ottengono un oro più che meritato con il tempo di 3’47”667.

Successo anche nell'inseguimento a squadre femminile con la medaglia d'argento ottenuta dalle campionesse del mondo Martina Fidanza, Elisa Balsamo, Vittoria Guazzini e Martina Alzini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È trionfo azzurro agli europei di ciclismo su pista: oro per il pordenonese Manlio Moro

PordenoneToday è in caricamento