rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Sport / Aviano

Eyof 2023, a Piancavallo arriva il secondo oro azzurro

Mike Santuari si aggiudica il gigante parallelo di snowboard contro il bulgaro Petar Gergyovski

Buone notizie per gli azzurri a Eyof 2023, il Festival Olimpico della Gioventù Europea. Piancavallo, che in questa edizione è diventata la capitale europea dello snowboard, incorona il suo talento italiano sul tracciato del gigante parallelo  (parellel giant slalom). Dopo la fase di qualificazione di questa mattina, l’atleta  di 17 anni Mike Santuari è riuscito a battere ogni avversario fino ad arrivare in finale. Lo sportivo di Nova Levante, studente alla Scuola Sportiva di Malles, in semifinale ha sconfitto l’austriaco Werner Pietsch (arrivato poi terzo, aggiudicandosi il bronzo), e nell’ultima discesa valida per l’oro è riuscito a superare il bulgaro Petar Gergyovsk salendo sul gradino più alto del podio.   Nella categoria femminile l’oro è andato alla tedesca Mathilda Scheid, seguita dalla ceca Adela Keclikova (argento), a dall’austriaca Marie Gams (bronzo). 

Si tratta della seconda vittoria per gli azzurri agli Eyof 2023, dopo l’ottimo risultato di Gabriele Matli che ha avuto la meglio sugli avversari nelle prove di sci nordico.

Eyof 2023: il calendario completo nel pordenonese
 

La visita dell'assessore Gibelli a Claut, la patria del curling

A Claut si stanno tenendo invece le gare di curling. Una disciplina che negli ultimi giochi olimpici ha visto un’Italia in grande forma. Proprio in occasione delle prime partite l'assessore regionale alla Cultura e allo Sport Tiziana Gibelli ha fatto visita al palaghiaccio di Claut, che per il sedicesimo Festival olimpico invernale della gioventù europea ha scelgo proprio il paese della Valcellina dato che che proprio qui ha sede il centro federale nazionale della disciplina, praticata sin dal 1975. Dal 23 al 27 gennaio Claut non solo si conferma una grande realtà a livello sportivo, ma sta avendo una grande occasione diventando un centro europeo d’eccellenza, ospitando le squadre più forti del continente.  

«Grazie all'Eyof il piccolo paese della montagna pordenonese, come l'intera regione Friuli Venezia Giulia - ha aggiunto l'assessore allo Sport - può affacciarsi su una dimensione internazionale e ospitare atleti da tutta Europa elevando ancora di più il suo palaghiaccio, rinnovato e riqualificato per l'occasione. Questo importante evento sportivo transnazionale alla cui organizzazione abbiamo lavorato molto coinvolgendo tutti i poli montani regionali, attira atleti e appassionati da tutta Europa e rappresenta una grande opportunità per promuovere il territorio del Friuli Venezia Giulia e il suo patrimonio culturale e turistico».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eyof 2023, a Piancavallo arriva il secondo oro azzurro

PordenoneToday è in caricamento