rotate-mobile
Voglia di Olimpiadi in Friuli Venezia Giulia

Il Friuli Venzia Giulia vuole le Olimpiadi della neve come ai tempi di "Senza confini"

Fedriga: "Lavoreremo su una candidatura congiunta con Slovenia e Austria". Riemerge così un sogno di fine anni '90

"Abbiamo concordato di iniziare a lavorare a una candidatura congiunta tra il Friuli Venezia Giulia, l'Austria e la Slovenia per i giochi olimpici invernali 2034". Lo ha annunciato oggi a Trieste il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga a una conferenza stampa alla presenza della vicepremier slovena Tanja Faion, dedicata al Comitato congiunto Fvg - Slovenia per la realizzazione di un sistema di mobilità sostenibile transfrontaliera. "Condivido questa proposta, è un'ottima idea candidarsi assieme come Italia, Austria e Slovenia", ha sottoscritto Tanja Fajon nel corso suo intervento. Riemerge così la vecchia idea del "Senza confini", quando a fine anni '90 la Carinzia si candidò con Friuli Venezia Giulia e Slovenia alle Olimpiadi del 2002 e del 2006, che si tennero invece Salt Lake City e a Torino. Il Friuli si dovette "accontentare" delle Universiadi del 2003, che si tennero a Tarvisio.

Le date buone

La candidatura per il 2034 è la prima utile possibile se si considera che quelle del 2026 si terranno a Milano e Cortina e che quelle successive dovrebbero aver luogo fuori dall'Europa. La candidatura della Francia, con Nizza come città di riferimento, è però già molto forte. 

I centri di riferimento

Come esempi di possibili sedi di garai ci potrebbero essere l’Alpenarena di Villach, ideale per gare nordiche insieme a Planica in Slovenia, o Bad Kleinkirchheim e Tarvisio, dove potrebbero svolgersi le gare alpine. Poi ci sono i centri per gli sport sul ghiaccio di Klagenfurt e Villach, che sono attualmente in fase di ampliamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Friuli Venzia Giulia vuole le Olimpiadi della neve come ai tempi di "Senza confini"

PordenoneToday è in caricamento