rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Volley

Remuntada Tinet contro Ravenna: si va a gara tre

I passerotti dopo lo svantaggio iniziale non si arrendono e battono gli avversari per 3-2

Tinet Prata - Consar Ravenna 3 - 2

TINET: Baldazzi, Katalan 12, Alberini, Nikol, Aiello (L), Lucconi 15 Scopelliti 12, De Angelis (L), Bellanova, Terpin 12, Petras 23, Iannaccone, Truocchio.  All: Boninfante

CONSAR: Mengozzi 11, Chiella (L), Bovolenta 22, Arasomwan, Bartolucci 6, Goi (L), Mancini, Orioli 9, Russo, Feri, Grottoli, Menichini, Benavidez, Raptis 22. All: Bonitta

Arbitri: Marconi da Pavia e Dario Grossi da Roma

Parziali: 13-25 / 22-25 / 25-22 / 25-15 /  17-15

La Tinet Prata non si arrende e dopo due ore e mezza di partita porta Ravenna a gara 3. La rimonta avvenuta ieri sera al PalaCrisafulli di fronte a 1300 spettatori può essere di fatto la consacrazione di una squadra compatta e capace di reagire a ogni difficoltà a cominciare dalla sconfitta per 3-0 fuori casa nel primo match dei quarti di finale play off. I gialloblù, dopo aver perso i primi due set, hanno compiuto una vera impresa ottenendo un'altra chance per le semifinali. 

La partita, dopo l'equilibrio iniziale, è cominciata con un primo break di Ravenna (7-11) che è riuscita ad accumulare un vantaggio di quattro punti sui padroni di casa. La Tinet fa fatica. Lucconi e Petras vengono sostituiti da Baldazzi e Truocchio a seguito di uno scontro avvenuto in campo nel primo set. Ma nonostante i tentativi di accorciare le distanze, Ravenna ha trovato subito le occasioni per chiudere il primo atto (13-25). 

Con il rientro di Petras e Lucconi i passerotti riprendono il ritmo con un parziale di 3-0. Eppure Ravenna sfrutta tutte le azioni a disposizione e passa in vantaggio (3-4). I gialloblù non perdono la concentrazione e mantengono un sostanziale equilibro fino al 15-19. Petras e Katalan murano due volte consecutive Bovolenta e riaprono il set: 22-23. Ravenna si aggiudica però il set point che viene portato a casa da Orioli a muro (22-25). 

Ravenna mantiene il ritmo con un vantaggio di tre punti (4-7), ma Prata è lì a un passo (12-13) sfruttando ogni opportunità durante la partita. La gara torna in equilibrio (17-17) ma è la Tinet ad avere la meglio grazie all’ace di Terpin (21-19) e al pallonetto di Katalan (25-22). 

La remuntada è cominciata. Dopo il 4-1, doppio muro di Scopelliti che porta il risultato sul 9-5. I padroni di casa si affidano a Terpin che prova l'allungo sul 13-8. Lucconi offre la prima grande occasione per il tie break (24-15). Terpin non ci pensa due volte e chiude il quarto set sul 25-15.

Al quinto set è sfida all'ultimo punto. Ravenna prova ad avvicinarsi sul 7-6 con Raptis, ma la Tinet è un osso duro fino alla fine. Ai vantaggi è Petras a regalare gara 3 ai gialloblù che ora possono davvero puntare in alto e giocarsi l'ultima sfida al Pala Costa  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Remuntada Tinet contro Ravenna: si va a gara tre

PordenoneToday è in caricamento