rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Animali

Gatti e luna piena: esiste davvero una connessione?

Se ti stai chiedendo se la luna influenza il comportamento del tuo amico a 4 zampe, sappi che vi sono diverse teorie a riguardo. Cerchiamo di capire cosa dice la scienza.

È una domanda secolare: la luna piena cambia il comportamento delle persone e degli animali? Bene, medici e veterinari, potrebbero dirti che vedono alcune cose strane e alcuni comportamenti particolari ogni volta che arriva la luna piena.

Ma la domanda è: c’è effettivamente del vero in queste affermazioni quando si tratta di gatti? Quali tipi di comportamenti, se ce ne sono, sono comuni tra i nostri amici felini durante il breve periodo di luna piena?

Cerchiamo di fare chiarezza.

Come calcolare l’età del gatto e perché è importante

I gatti e la luna

Ci sono infinite storie aneddotiche e resoconti di proprietari di gatti che si comportano in modo strano durante la luna piena.

E ci sono stati diversi studi che potrebbero confermarlo, ad esempio, i ricercatori dell’Università del Colorado, College of Veterinary Medicine, hanno condotto una ricerca e hanno concluso che i gatti hanno il 30% in più di probabilità di ferirsi vicino o durante i giorni di luna piena. Un altro studio, invece, ha affermato che vi è un aumento del 23% delle visite dei gatti alle cliniche veterinarie proprio durante la luna piena.

Oltre a visitare più spesso i centri medici e di emergenza, i proprietari segnalano azioni o comportamenti specifici dei loro gatti durante la luna piena come, ad esempio, nascondersi in luoghi molto insoliti o anormali per loro.

Un altro comportamento segnalato è che i gatti diventano molto appiccicosi, coccoloni e attaccati ai loro proprietari durante le notti di luna piena; cosa insolita per questi pet, da sempre considerati molto autonomi e autosufficienti.

Inoltre, i proprietari hanno riferito che, durante la luna piena, i loro gatti sono:

  • più irrequieti
  • vivacissimi
  • più dispettosi
  • miagolano di più e sono generalmente più rumorosi.

Tuttavia, nessuno di questi comportamenti è stato scientificamente dimostrato che sia direttamente o indirettamente collegato ai cicli lunari.

Gatto somalo: tutto quello che devi sapere per prendertene cura

Gatti e luna piena: perché influisce?

Sebbene la scienza e i professionisti della medicina veterinaria non abbiano completamente dimostrato o smentito la maggior parte delle affermazioni sui gatti e sulla luna, ci sono alcune possibili ragioni per cui la luna può causare comportamenti anomali.

Una delle teorie più comuni sugli animali domestici e sulla luna è che, essendoci più luce, si trascorre più tempo all’aria aperta e questo potrebbe aumentare il rischio di lesioni per l'animale che non riesce a vedere bene.

Ciò potrebbe spiegare il fenomeno dell’aumento delle visite al pronto soccorso da parte degli animali domestici durante i giorni di luna piena.

Un'altra teoria è legata all’interruzione del loro ritmo circadiano. Il motivo? La luna influenza molti fattori sulla terra, come la gravità, e secondo alcuni veterinari ciò potrebbe avere un effetto anche sul comportamento dei gatti.

Con tutte le storie e i racconti di “follia lunare” nei gatti, così come in altri animali e anche negli esseri umani, sorge spontanea una domanda: "C’è motivo di preoccuparsi o allarmarsi?"

Probabilmente no, perché come abbiamo detto, la maggior parte delle affermazioni sui gatti e sulla luna non sono state verificate scientificamente. Inoltre, non vi è alcuna garanzia che il tuo gatto possa riscontrare problemi o mostrare comportamenti strani in caso di luna piena.

Se il tuo gatto si comporta in modo strano, sii consapevole del suo comportamento, asseconda la sua giocosità o conforta la sua ansia nel miglior modo possibile. In caso di comportamento altamente problematico e di ansia particolarmente pronunciata, ti consigliamo di consultare sempre il tuo medico veterinario.

Articolo originale su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gatti e luna piena: esiste davvero una connessione?

PordenoneToday è in caricamento