rotate-mobile
SICUREZZA

Casa al sicuro con le migliori porte blindate: i 6 livelli di sicurezza e come sceglierle

In vendita ce ne sono di varie tipologie. Come installarle

Decisamente indispensabile, perchè riesce a farci sentire al sicuro all'interno della nostra casa. Stiamo parlando della porta blindata, che oltre alla sua prioritaria funzione di sicurezza, assolve anche altri compiti importanti come quello di riparare dal freddo, impedendo al calore dei termosifoni di disperdersi all'esterno e crea un ambiente silenzioso, limitando i rumori esterni.

I modelli di porta blindata attualmente in commercio sono realizzati in materiale ignifugo: le fiamme in caso di incendio difficilmente si propagano e possono essere spente rapidamente.

Sono un tipo di serramento che ha un costo alto, ma che permette di ridurre le spese in bolletta, dura nel tempo e può essere detratto dalle spese fiscali. 

Riscaldamento, come avere una casa calda senza una bolletta ipersalata 

Porta blindata: i livelli di sicurezza

 Le porte blindate si distinguono per la classe di sicurezza. Vediamone le caratteristiche:

  • Classe 1: il livello di sicurezza è basso, per scassinare i serramenti non servono attrezzi specifici, ma la sola forza fisica. Questo modello è indicato per gli appartamenti presenti in condomini in cui il rischio criminalità è basso
  • Classe 2: leggermente più sicura rispetto alla precedente, per scassinarla si ha bisogno di attrezzi come cacciaviti e tenaglie, si usa nelle zone in cui il rischio di furto è basso e negli edifici industriali
  • Classe 3: garantisce un livello di protezione più alto perché non è semplice forzarla e si installa in edifici industriali in cui ci sono oggetti di valore oppure villini isolati. Inoltre, questo modello assicura una protezione termica e acustica maggiore e garantisce il risparmio energetico
  • Classe 4: presente negli appartamenti situati in zone in cui il rischio furti è più alto o nelle attività commerciali. Solitamente ha una serratura con cilindri europei, più efficienti di quelli tradizionali
  • Classe 5: resistente ad attrezzi come i trapani, viene installata dove il rischio criminalità è più frequente e nelle strutture in cui la protezione è importante come le banche o le villette isolate
  • Classe 6: è la classe più alta e resiste anche agli attacchi realizzati con strumenti specifici. Si tratta della soluzione adottata nelle villette isolate, nelle banche e in tutte quelle zone che sono ad alto rischio

Porta blindata: come installarla

La porta blindata viene installata dalla ditta presso la quale l’abbiamo acquistata. Se siamo esperti di fai da te, però, possiamo procedere in autonomia. Anche se le tipologie di porte sono differenti per montarle abbiamo sempre bisogno:

  • del telaio;
  •  del coprifilo;
  •  dell’attrezzatura specifica  (livella, i trapani e il filo di piombo).

Una volta rimossa la vecchia porta, prima di montare la nuova dobbiamo posare il telaio. In realtà l’anta della porta blindata è molto pesante e quindi la parete deve essere rinforzata con una rete metallica da ancorare attraverso una zanca d’acciaio di 25-30 cm e fissata con il cemento a presa rapida. 

A questo punto dobbiamo posizionare la porta, per valutarne l’ingombro e segnare i punti in cui forare il telaio: la parete deve essere liscia. Passare un foglio di carta vetrata è sufficiente per correggere le imperfezioni. 

Per far combaciare perfettamente la porta e il telaio dobbiamo utilizzare una livella. Quando è perfettamente in linea possiamo fissarla con delle viti da porre sul perimetro esterno, che verranno bloccate nella parte interna con dei dadi dotate di rondelle. Per avere un lavoro pulito, il telaio deve essere rifinito con una copertura per nascondere i punti di fissaggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa al sicuro con le migliori porte blindate: i 6 livelli di sicurezza e come sceglierle

PordenoneToday è in caricamento