rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Incidenti stradali Porcia

Investì e uccise un 15enne: «Vorrei essere morta io»

La soldatessa Julia Bravo richiederà il rito abbreviato che consente lo sconto di un terzo della pena

Jula Nicole Bravo, la soldatessa statunitense di 21 anni che ha investito e ucciso il 15enne Giovanni Zanier, il 13 novembre ha partecipato all'udienza preliminare del processo che la vede imputata. 
In aula, davanti al giudice Rodolfo Piccin ha detto «vorrei essere morta io». E
Era presente insieme ai suoi legali, Aldo Massarut e Maria Grazia Formentini, che hanno chiesto per la loro assistita la misura del rito abbreviato, dopo che non è stato trovato un accordo per il patteggiamento. 

Il rito abbreviato consente agli imputati di ottenere lo sconto di un terzo della pena. In questo caso, la pena complessiva sarebbe compresa tra gli otto e i 12 anni di reclusione, in quanto il tasso alcolemico nel sangue al momento dell'incidente era superiore alla soglia di 1,5 grammi per litro. 
I legali però contestano il livello alcolico rilevato nella notte del 21 agosto 2022, dopo l'incidente mortale. Secondo una consulenza tecnica della difesa, il livello, accertato a 2,3 grammi/litro era stato inizialmente indicato in 2,09 per poi passare a 2,315. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investì e uccise un 15enne: «Vorrei essere morta io»

PordenoneToday è in caricamento