rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
solidarietà / Valvasone

Una raccolta fondi per la famiglia di Piero, il camionista morto sulla Cimpello-Sequals

Petrocca era al primo giorno di lavoro: lascia la moglie e due figli

Dopo il terribile incidente sulla Cimpello-Sequals, costato la vita a tre persone, è partito un abbraccio di solidarietà per Pierantonio Petrocca, autista di camion al primo giorno di lavoro con Transghiaia.
È stata così avviata una raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe per aiutare la moglie e i figli.

«Piero è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari - si legge nel sito - in seguito al tragico incidente del 2 gennaio sulla Cimpello-Sequals. Questa raccolta fondi su GoFundMe è un modo per dimostrare la nostra vicinanza ai suoi cari: Piero lascia una moglie e due figli. Pierantonio Petrocca aveva 52 anni, era originario di Crotone ma viveva a Valvasone Arzene, in provincia di Pordenone. Era al primo giorno di lavoro con una nuova ditta quando è rimasto ucciso nello schianto del suo camion con un’ambulanza. 
Oltre a lui hanno perso la vita la volontaria della Croce Rossa che guidava il mezzo, Graziella Mander, e la paziente che stava trasportando, Claudia Clement. Un amico di Petrocca, Donato Amato, ha deciso di avviare una raccolta fondi per i suoi familiari: “Non ti dimenticheremo mai”.

L'iniziativa ha ricevuto decine di donazioni superando la metà dell’obiettivo prefissato di cinquemila euro. È raggiungibile a questo link

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una raccolta fondi per la famiglia di Piero, il camionista morto sulla Cimpello-Sequals

PordenoneToday è in caricamento