rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Scuola

Contributi per i libri di testo, ecco come richiederli

Dalle cedole librarie del comune di Pordenone, alla Dote Scuola del Friuli Venezia Giulia

Con l’inizio delle lezioni scolastiche, le famiglie possono richiedere alcune agevolazioni che riguardano il diritto allo studio. Ciò in virtù delle iniziative che  il comune di Pordenone e il Friuli Venezia Giulia riservano agli studenti delle scuole elementari e medie. 

L’importanza di sostenere le attività di formazioni resta infatti uno dei punti cruciali delle politiche istituzionali di qualunque regione in questi ultimi anni, con dei contributi sostanziali a sostegno dei ragazzi e del loro futuro che vanno dalle cedole librarie al progetto Dote Scuola. 

Cedole librarie a Pordenone

Una delle tante operazioni che il comune di Pordenone offre ai giovani nel pieno dell’attività scolastica è la fornitura gratuita dei libri di testo agli studenti della scuola primaria. La procedura per ottenere questo tipo di servizio è la seguente:

  • Verso il mese di giugno le famiglie possono presentare la richiesta dei libri all’interno della propria cartoleria; 
  • Una volta compiuta, attorno al mese di ottobre e novembre ogni scuola consegnerà ai ragazzi le cedole librarie da portare ai genitori;
  • Le famiglie da quel momento recapiteranno le cedole nella stessa cartoleria dove hanno acquistato i libri in modo da farle firmare e riconsegnare a scuola;
  • A quel punto il Comune effettuerà il rimborso alle cartolibrerie.

La Dote Scuola del Friuli Venezia Giulia

La Regione inoltre, tramite l’agenzia regionale per il diritto allo studio ARDIS, ha attivato un servizio chiamato Dote Scuola, un contributo forfettario rivolto alle famiglie con figli iscritti i alle scuole secondarie di secondo grado statali e paritarie secondo l’articolo 9 della legge regionale 13/2018. Per ottenerlo bisogna avere ulteriori requisiti oltre a quello appena citato:

  • La residenza  in Friuli Venezia Giulia
  • l’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) in corso di validità non superiore a 33.000,00 euro

Presentare la domanda è possibile solo per via telematica, e per farlo servirà avere una delle seguenti credenziali: SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale; CIE Carta di Identità Elettronica; o CRS – Carta regionale dei servizi. 

Libri in comodato

Sempre con ARDIS la Regione offre un ulteriore sostegno alle spese che riguardano la fornitura di libri di testo. Questo grazie al comodato gratuito per gli alunni iscritti alla scuola secondaria di primo grado e al primo e secondo anno di quella di secondo grado.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributi per i libri di testo, ecco come richiederli

PordenoneToday è in caricamento