rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
il caso / Fontanafredda

Disordini allo stadio Tognon, tre daspo agli ultras della Triestina

I provvedimenti sono stati notificati dalla questura di Pordenone

Il vicario della questura di Pordenone, Sandro De Angelis, ha emesso tre provvedimenti di Daspo nei confronti di altrettanti tifosi della Triestina. 
Le diffide sono arrivate in seguito all'accensione di torce e fumogeni da parte dei tre durante le partite della Triestina, disputate allo stadio Omero Tognon di Fontanafredda, contro Pro Vercelli e Arzignano. 
La polizia ha visionato le immagini del sistema di videosorveglianza dello stadio Omero Tognon e le riprese effettuate dalla Polizia Scientifica, così il
personale della Digos di Trieste è potuto così risalire all’identità dei 3 tifosi responsabili.
Al trentaduenne V.M. ed al trentunenne P.M. viene posto il divieto, per il periodo di un anno di accesso agli impianti sportivi del territorio nazionale degli altri Stati dell’U.E. ove si disputeranno incontri di calcio, nonché il divieto di sostare nel raggio di 500 mt dai luoghi ove si svolgono le manifestazioni ed
in cui sostano le tifoserie dirette alle manifestazioni.
Analogo divieto, comprensivo anche degli incontri di calcio disputati all’estero dalle squadre italiane e dalla Nazionale Italiana, è disposto nei confronti del cinquantaseienne S.M., per la durata di cinque anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disordini allo stadio Tognon, tre daspo agli ultras della Triestina

PordenoneToday è in caricamento