social

Come iniziare bene l'anno scolastico: i consigli del professor Maggi a studenti, genitori e insegnanti

Per affrontare al meglio il ritorno tra i banchi

Mancano pochi giorni poi sarà arrivato il momento di tornare a scuola dopo le vacanze estive. Immancabile si ripropone l'interrogativo su come iniziare bene l'anno scolastico. Diego Passoni, La Pina e Valentina Ricci, nella puntata di Pinocchio in onda su Radio Deejay, martedì 5 settembre, hanno chiesto qualche consiglio al professor Andrea Maggi.

L'insegnante pordenonese, che tra qualche settimana rivedremo anche in tv nel Collegio 8, ha dato qualche suggerimento a studenti, genitori e colleghi per affrontare nel migliore dei modi il ritorno tra i banchi.

Gli alunni che cambiano corso di studi, passando dalle medie alle superiori, secondo il professor Maggi devono utilizzare i primi giorni di scuola per studiare i propri insegnanti. «Lasciate magari che sia qualcun altro, un po' meno sveglio, a dire la cosa sbagliata. Talvolta restare in silenzio dà l'idea che tu sia più intelligente di quello che sembri. Questo ha funzionato anche per me nella vita, quindi garantito», ha detto sfoggiando anche la sua ironia.

«Ai genitori direi una cosa importante, non accompagnate i vostri figli a scuola e non andateli a prendere, soprattutto se sono alle superiori. Lasciate che siano loro a fare la loro esperienza di vita. Si tratta del loro primo giorno di scuola, non del vostro. Io capisco se avete dei figli alla primaria, alla scuola dell'infanzia, anche alle medie. Ma alle superiori lasciate che vivano la loro esperienza: non è la vostra», ha sottolineato.

Poi ha raccontato un aneddoto emblematico: «Quest'anno ci sono state delle cose tragicomiche. Alla maturità alcuni genitori hanno portato i bouquet per festeggiare i figli che sono stati pure bocciati. Vogliamo rendere traumatico all'ennesima potenza questa esperienza? Lasciamogliela fare a loro».

A supporto della sua tesi ha raccontato la sua gioia per un recente traguardo privato. «Oggi mia figlia ha fatto il test della patente e io non le ho detto nulla fino che non mi ha detto che l'aveva passato. Io dentro di me esplodevo di gioia, ma le ho detto semplicemente 'brava'».

In chiusura, consapevole del gravoso ma importantissimo compito che li attende ogni anno, rivolgendosi idealmente ai suoi colleghi ha detto: « Ai professori dico di ritrovare l'entusiasmo. Il nostro è un lavoro appesantito, ormai siamo dei tecnici, le procedure, la burocrazia ci costringono a essere tecnici e facciamo sempre meno un lavoro intellettuale. Il nostro deve rimanere un lavoro umano e dobbiamo recuperare l'entusiasmo che tutta la parte burocratica del nostro lavoro ci sta portando via. Per farlo dobbiamo guardarci in faccia e cercare di tirare fuori tutto quello che di bello c'è in tutto quello che insegniamo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come iniziare bene l'anno scolastico: i consigli del professor Maggi a studenti, genitori e insegnanti
PordenoneToday è in caricamento