rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Tennis

Imparare dalle sconfitte: così la favola di Luca Nardi è partita da Cordenons

Il 20enne ha battuto il numero uno al mondo Novak Djokovic per 6-4 3-6 6-3 dopo due ore e ventidue minuti di gioco

La storia di Luca Nardi insegna a non arrendersi mai. Già si parla di miracolo, ma in questo caso è preferibile parlare di una grande impresa sportiva. Il 20enne pesarese, che ha sconfitto il numero uno al mondo Novak Djokovic per 6-4 3-6 6-3 agli Indian Wells, non solo incarna i valori dello sport, ma offre una grande lezione per i giovani atleti che sperano di intraprendere una carriera da professionista.  Fallire, cadere, non sono la fine del mondo se si riesce a cogliere tutte le opportunità per risalire e vincere, com'è successo questa notte in California. Perché in fondo si impara anche dalle sconfitte. Forse una frase fatta in grande stile ma non per Luca Nardi che fa il suo esordio tra i professionisti nel giugno 2018 passando anche per la terra rossa di Cordenons. Nel 2020 e nel 2021 ha cominciato ha partecipato all'Atp Challerger sfidando i migliori talenti a livello internazionale. 

Già in quelle occasioni si è vista tutta la sua determinazione, ma la prestazione fu interrotta dalla pioggia che decise di prendersi il ruolo da protagonista. La partita tra Luca Nardi e Cedrik Marcel Stebe fu interrotta e rinviata sul punteggio di 6-6 quando era appena iniziato il tie-break. Il17enne allenato dal coach Galoppini, aveva avuto tre chance per vincere il set. Ma nel giorno seguente ad avere la meglio fu il tedesco nonostante quell'incredibile recupero avvenuto nella prima parte del match. Nel secondo set, Stebe sfruttò gli errori dell'azzurro ottenendo il break al terzo gioco. 

Chi è Luca Nardi, il tennista che ha sconfitto Novak Djokovic

Da quella partita si arriva allo straordinario successo contro Nole, battuto in tre set e due ore e ventidue minuti di gioco nei sedicesimi di finale. In quel momento il 20enne non era nemmeno nella top 100 nel ranking, ma dopo questo trionfo in una gara Atp 1000 e il passaggio ottavi farà un grosso balzo in avanti fino al 96esimo posto. E ora, lo sguardo è tutto rivolto all'ottavo di finale con l'americano Tommy Paul.

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imparare dalle sconfitte: così la favola di Luca Nardi è partita da Cordenons

PordenoneToday è in caricamento