rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Economia / San Vito al Tagliamento

La Coop Futura sbarca al Festival dell'Economia di Trento

Il modello portato avanti dall'associazione è stato scelto come esempio in un incontro che si terrà il 26 maggio alle 10

È cominciato oggi il Festival dell'Economia di Trento. Un evento, a cura del Gruppo 24 ORE e Trentino Marketing, che affronta temi di stretta attualità e legati al mondo dell'imprenditoria. In occasione di questo appuntamento, in programma fino al 28 maggio, ci sarà inoltre una realtà della nostra provincia: la cooperativa sociale Futura di San Vito al Tagliamento (aderente a Confcooperative Pordenone). Il modello portato avanti dall'associazione è stato preso come esempio in un incontro che si terrà il 26 maggio alle 10 in Piazza Duomo. Un appuntamento al quale prenderà parte la responsabile delle Relazioni Esterne della cooperativa sanvitese Ilaria Miniutti. L'intervento, che si terrà nel panel di Confcooperative Nazionale assieme al Coordinamento Nazionale dei giovani imprenditori, vedrà inoltre la presenza del presidente Dennis Maseri e la Presidente dirigenti donne cooperatrici Anna Manca.

«Sarà un’occasione importante - afferma Miniutti - per raccontare la mia esperienza lavorativa e di crescita in cooperativa e i benefici che ne derivano dal lavorare in questo contesto. Abbiamo 67 soci e siamo operativi su due sedi e sul territorio dal 1989. Proponiamo percorsi socio-educativi per rispondere al meglio ai bisogni di persone con disabilità fisiche, cognitive e svantaggio sociale, e negli ultimi anni ci siamo ulteriormente specializzati nelle attività di inclusione lavorativa, creando un vero e proprio Polo di Lavoro Inclusivo assieme al Consorzio Industriale Ponte Rosso e alla Lean Experience Factory, per spingere un’inclusione reale e concreta nel tessuto industriale e produttivo». 

Futura è anche pioniere nella sperimentazione in Italia del “Project Search”, un'iniziativa inedita basata su format statunitense, promossa assieme a Ponte Rosso ed Asfo, con il sostegno della Regione FVG, di Lef e IAL Fvg. Si tratta di un programma che mira a cambiare la prospettiva sull'inserimento lavorativo di persone disabili grazie a un approccio innovativo che parte dalle esigenze dell'azienda e a dei percorsi lavorativi ad hoc, che prevedono l'intervento di specialisti quali terapisti occupazionali, psicologi ed educatori in stretta collaborazione con i referenti aziendali. La formula vincente per chi si occupa di inserimento lavorativo è la presenza di un personale preparato in senso abilitativo, educativo, relazionale capace di favorire un’integrazione efficace.

«Questa partecipazione - ha dichiarato Gigi Piccoli, presidente di Confcooperative Pordenone - dimostrano come i valori che permeano le nostre cooperative sociali possano essere un riferimento a livello regionale e nazionale. Futura è da tempo in prima linea sui temi dell’inserimento lavorativo e dell’autonomia delle persone con disabilità e come dirà a Trento il loro non è un semplice lavoro, ma un impegno concreto per la comunità e per le persone». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Coop Futura sbarca al Festival dell'Economia di Trento

PordenoneToday è in caricamento