rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
social

Perché ha ancora senso festeggiare la Festa della donna nel 2024: il prof. Andrea Maggi lo spiega sui social

«I fatti di cronaca ci ricordano che la strada è ancora lunga», sottolinea

«Nel 2024 ha ancora senso celebrare la Festa della donna?» Se lo chiede sui suoi canali social il professor Andrea Maggi. «Il recente episodio di cronaca in cui una bambina è stata mandata a scuola dai genitori vestita con il niqab ha scatenato polemiche furiose. Il problema vero è che spesso, come in questo caso, in molti sono bravi a cercare di togliere la pagliuzza dall’occhio del fratello e non vedono la trave che hanno nel loro stesso occhio», sottolinea Maggi, riferendosi al caso avvenuto a Pordenone della bimba di 10 anni a scuola con il niqab che ha scatenato reazioni e polemiche, salendo alla ribalta delle cronache nazionali.

«Quanta strada c’è ancora da fare nella nostra parte di mondo, nella nostra società che tanto orgogliosamente riteniamo più evoluta di altre, per giungere finalmente alla parità tra donne e uomini? Purtroppo troppi fatti di cronaca ci ricordano che la strada è ancora lunga. Perciò, come rispondere alla domanda iniziale? Io direi che oggi più che mai ha senso celebrare la Festa della donna. E voi, cosa ne pensate?», chiede il professor Andrea Maggi sui social.

Tanti i commenti con posizioni differenti. C'è chi dice, ad esempio, «Oggi più che mai!», «Sì, perché ci sono ancora uomini che amano e rispettano la donna, spesso ci si dimentica che significato abbiano le mimose. Per ogni festa c'è sempre qualcuno che ridicolizza tutto, allora se siamo coerenti, visto il mondo in cui viviamo non festeggiamo più niente e ci rinchiudiamo, diventando cinici. Questa è una mia opinione, penso rispettabile, come tante altre», e chi invece ribatte: «Quando ci sarà realmente il "rispetto" allora si potrà festeggiare, non solo la donna, ma la persona in generale. Siamo immersi nell'ipocrisia e nell’indifferenza più totale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché ha ancora senso festeggiare la Festa della donna nel 2024: il prof. Andrea Maggi lo spiega sui social

PordenoneToday è in caricamento