rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Ricerca / Aviano

Il Cro assume 42 ricercatori a tempo indeterminato

L'assessore regionale alla Salute Riccardo Riccardi: «Un momento particolarmente significativo per l'intero sistema sanitario. La ricerca è ciò che permette di innovare le cure e restituire attrattività alla sanità del Friuli Venezia Giulia»

C'è una leggera schiarita dal Centro di riferimento oncologico di Aviano. L'istituto ha concluso l'iter che ha consentito di stabilizzare il proprio personale che si occupa di ricerca per la cura del cancro. Il Cro ha di recente approvato il provvedimento per l’assunzione a tempo indeterminato di 42 dipendenti:  25 ricercatori sanitari e 17 collaboratori. Al Burlo Trieste, invece, si è riusciti ad assumere  11 ricercatori e 10 collaboratori di ricerca per un totale di 63 professionisti. Soddisfazione anche dalla Regione con l'assessore Riccardi che ha commentato una decisione che per molti rappresenta una svolta a livello professionale.

«Il Cro e il Burlo Garofolo rappresentano organizzazioni molto importanti della sanità regionale. Per questo la stabilizzazione di 63 professionisti della ricerca rappresenta un momento particolarmente significativo per l'intero sistema: la ricerca è ciò che permette di innovare le cure e restituire attrattività alla sanità del Friuli Venezia Giulia».

Ciò è stato possibile dopo aver colmato il  vuoto normativo all'interno del Servizio sanitario regionale che non assegnava un ruolo preciso per i ricercatori. «La stabilizzazione a tempo pieno e indeterminato alla quale giungiamo oggi è un atto importante - conclude Riccardi - perché permette a figure chiave dell'innovazione della sanità di dedicarsi in piena serenità alla ricerca: il superamento del precariato sarà uno stimolo per i professionisti per dedicarsi con rinnovato impegno al lavoro della loro vita»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cro assume 42 ricercatori a tempo indeterminato

PordenoneToday è in caricamento