rotate-mobile
Attualità / Valvasone

Pulizia dei fiumi: la Regione raddoppia le risorse ai Comuni

L'assessore Scoccimarro: «Otto milioni di euro per gli interventi di manutenzione ordinaria nei corsi d'acqua»

La pulizia dei fiumi resta una priorità per la Regione che ha deciso di raddoppiare le risorse ai Comuni. Si è tenuto ieri, 27 febbraio, il confronto tra l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente Fabio Scoccimarro, e i sindaci del territorio di Zoppola, San Martino al Tagliamento, Spilimbergo e Valvasone Arzene che ha ospitato l'incontro nella sala consiliare.

«Abbiamo deciso - afferma Scoccimarro - di raddoppiare le risorse solitamente impegnate annualmente, dotando il capitolo di 8 milioni di euro, a disposizione dei Comuni per gli interventi di manutenzione ordinaria nei corsi d'acqua di loro competenza. Con il regolamento che a breve in Giunta proporrò di adottare, verrà anche raddoppiata l'entità del contributo, che passerà da 40 a 80 mila euro come spesa massima, per ciascun intervento che sarà richiesto e programmato dalle Amministrazioni comunali al fine di effettuare la manutenzione nei fiumi del territorio».

Nel corso del vertice si è parlato delle operazioni lungo i corsi d'acqua del Pordenonese. L'assessore, insieme ai propri dirigenti, ha illustrato i vari interventi che la Regione ha in programma nei prossimi mesi, dai lavori di sghiaiamento che di sfalcio e pulizia dei fiumi, in particolare per quanto riguarda il corso del Tagliamento nel Friuli occidentale che l'asta del Cellina-Meduna, a quelli nel torrente Cosa nell'area dello spilimberghese.

«Oltre alle nuove importanti risorse - ha proseguito Scoccimarro illustrando le possibilità di intervento ai sindaci - per gli interventi di manutenzione sui corsi d'acqua di competenza comunale, si continua a investire anche per gli interventi straordinari sui fiumi a carattere regionale, come lo è il Tagliamento. Dove, per altro, è sempre possibile intervenire, sia da parte dei Comuni ma anche da parte dei privati, con lo sfalcio della vegetazione, il taglio e l'asporto degli alberi, a titolo gratuito e per un certo quantitativo annuo, e con una semplice comunicazione alle stazioni della Forestale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia dei fiumi: la Regione raddoppia le risorse ai Comuni

PordenoneToday è in caricamento