rotate-mobile
innovazione / Spilimbergo

Alla scuola del mosaico arriva la banda ultralarga

Una infrastruttura necessaria per il respiro internazionale della scuola

Parte simbolicamente da Spilimbergo, con la sua scuola mosaicisti conosciuta in tutto il mondo, un'operazione del valore di quasi 20 milioni di euro che ha lo scopo di connettere ad alta velocità quasi 200 istituti scolastici del Friuli Venezia Giulia e molte sedi della pubblica amministrazione. Come negli anni '60 furono le autostrade a collegare l'Italia, ora saranno le reti informatiche ad avvicinare istituzioni e luoghi di formazione con il mondo".

Lo ha detto l'assessore regionale ai Sistemi informativi Sebastiano Callari oggi a Spilimbergo inaugurando la connessione della Scuola mosaicisti del Friuli alla banda ultra larga (Bul). Alla presenza del sindaco e presidente del consorzio dell'istituto spilimberghese Enrico Sarcinelli e del presidente della scuola Stefano Lovison, l'esponete dell'esecutivo Fedriga ha ricordato il grande lavoro che la Regione sta compiendo non solo per ridurre il divario digitale ma per rendere ancora più efficiente il sistema informatico del Friuli Venezia Giulia.

"Con una doppia operazione - ha spiegato Callari - che da un lato ha previsto lo sblocco di circa 10 milioni di euro a valere sui fondi statali derivanti dall'accordo di programma tra il Ministero dello Sviluppo Economico, la Regione, la società Infratel Italia S.p.A. e INSIEL S.p.A e, dall'altro, con la riallocazione di quasi 9 milioni di euro già stanziati su fondi regionali, abbiamo avviato il Piano Scuole FVG per garantire a tutti gli istituti secondari di primo e secondo grado e a gran parte delle primarie una connettività a 1 Gbps e banda minima garantita a 100 Mbps. La Regione, ritenendo strategico completare la propria rete collegando anche gli edifici scolastici non ancora connessi, ha avviato un'operazione che interesserà 39 comuni del Friuli Venezia Giulia, suddivisi in 5 lotti di
intervento, tra cui quello che ricomprende i comuni di Spilimbergo, Latisana e Codroipo. Questa attività consente di collegare 191 sedi scolastiche e 287 sedi di pubblica amministrazione e sanità che andranno ad aggiungersi alle oltre 1000 utenze già rilegate dalla rete ERMES ed altri 800 utenti collegati tramite la rete del Piano BUL nazionale in corso di attivazione a seguito della messa in disponibilità delle sedi da parte del Concessionario Open Fiber".

Il lotto che vede interessati i comuni di Spilimbergo, Latisana e Codroipo, i cui lavori si sono appena conclusi, prevede il rilegamento in fibra ottica di 21 scuole e 48 sedi di pubblica amministrazione e sanità. Per Spilimbergo sono in attivazione 26 sedi in totale di cui 5 sedi scolastiche; quella attivata oggi all'Istituto di via Corridoni, con il servizio a 1Gbps, rappresenta simbolicamente l'avvio della fase finale di attivazione del servizio di connettività presso tutte le sedi previste. L'intervento sui tre comuni Latisana, Codroipo e
Spilimbergo prevede una spesa complessiva di 1,8 milioni, di cui 1,2 milioni di fondi statali. Gli altri interventi infrastrutturali valgono 8,9 milioni per le scuole e 7,7 milioni per il collegamento delle sedi della Pubblica amministrazione. In totale quindi l'investimento ammonta a 18,4 milioni.

"Abbiamo deciso di partire con questa operazione da Spilimbergo - ha ricordato Callari - perché la Scuola mosaicisti rappresenta un'eccellenza del Friuli Venezia Giulia ovunque riconosciuta. La connessione a banda ultralarga consentirà all'istituto di essere
collegato alla rete in modo ancor più efficiente, esportando virtualmente le sue bellezze artistiche in tutto il resto del mondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla scuola del mosaico arriva la banda ultralarga

PordenoneToday è in caricamento