rotate-mobile
Attualità

A Pordenone nasce un nuovo distretto del commercio

The Great Distretto è il titolo dell'iniziativa promossa da otto comuni della Destra Tagliamento: Aviano, Cordenons, Fontanafredda, Porcia, Roveredo in Piano, San Quirino, Zoppola e Pordenone

Otto Comuni hanno deciso di unirsi e creare un unico distretto dedicato al commercio. Una partnership strategica per far fronte al fenomeno della desertificazione che sta toccando anche la zona del Pordenonese. Le immagini di un centro storico che si sta svuotando, così come le luci spente nei locali storici delle città del Friuli occidentale hanno spinto le amministrazioni comunali a un intervento per rafforzare il tessuto urbano. Per farlo servono misure specifiche e scelte mirate per aumentare l’attrattività del territorio e delle principali realtà economiche del settore.

Da qui la nascita di The Great Distretto. Un progetto che coinvolge otto comuni della Destra Tagliamento per un totale di 400 km² e di circa 125 mila residenti. Oltre al capofila Pordenone troviamo Aviano, Cordenons, Fontanafredda, Porcia, Roveredo in Piano, San Quirino e Zoppola. Lo scopo di questa rete è di raggruppare più risorse a favore del territorio, del commercio e del turismo. Uno spazio di confronto tra istituzioni e imprese che avranno non solo incentivi, ma anche corsi di formazione per aumentare la propria competitività sul mercato. 

È un lavoro di squadra, come viene spesso affermato durante la presentazione di The Great Distretto. Un programma che vuole essere decisivo sullo sviluppo del commercio nella Destra Tagliamento con politiche mirate con il supporto di commercianti, imprenditori e numerose associazioni di categoria tra cui Ascom Confcommercio, Confcooperative Pordenone, Sviluppo e Territorio e la Camera di Commercio di Udine e Pordenone. 

Chi può aderire

Gli interventi e le iniziative avranno una durata di 36 mesi a partire da fine ottobre 2023 e buona parte di tale budget sarà destinato alle piccole e medie imprese. A breve sarà pubblicato il Bando per le Imprese dove saranno illustrati tutti i dettagli su domande, rendicontazioni e spese concesse per ottenere i fondi. L'importo complessivo che la Regione ha concesso al Comune di Pordenone è di 500 mila € come cofinanziamento al 50% per le attività del distretto. Il resto sarà a carico dell'impresa. 

Per l’assessore regionale alle attività produttive Sergio Emidio Bini «è importante riuscire a dare nuova linfa e nuovo entusiasmo ai centri storici delle nostre città. Stiamo attraversando un periodo di grandi cambiamenti e credo che attraverso il gioco di squadra di Regione, enti locali, Camera di Commercio, Ascom e addetti ai lavori si possa, tutti assieme, presentare delle proposte interessanti ai fruitori dei servizi della nostra terra».

Le attività che rientrano nel Bando imprese saranno invece finanziate con risorse pari a 250 mila euro. I progetti ammessi variano dalla digitalizzazione dei processi produttivi, allo sviluppo dei sistemi di Information Tecnology (IT), la sostenibilità e l’efficientamento energetico. Le aziende potranno ricevere un contributo che va da un minimo di duemila fino a un massimo di cinquemila euro. 

«Nell’ultimo decennio – sottolinea il sindaco Alessandro Ciriani – in Italia hanno chiuso 111 mila attività commerciali con un calo del 20% eppure a Pordenone, nonostante le narrazioni catastrofiste di alcuni giornali, la situazione regge. È vero che diversi negozi chiudono, ma c’è un forte e costante turnover, tanto che dal 2019 a oggi la flessione è stata appena del 2%. Negli ultimi anni sono cambiate le abitudini e i modi di acquistare da parte dei cittadini, soprattutto i più giovani che usano moltissimo l’e-commerce. Grazie alla Legge regionale SviluppoImpresa, anche a Pordenone abbiamo degli strumenti in più per poter arginare il fenomeno della desertificazione e continuare a mettere in campo azioni concrete a favore della vitalità dei nostri centri urbani».

Il calendario

 Il manager del Distretto Federico Ingargiola ha poi presentato il calendario degli incontri che si svolgeranno con i commercianti presso ciascun comune, durante i quali verranno presentati il Distretto del Commercio e il Bando Imprese.

  • San Quirino a Villa Cattaneo lunedì 11/03 alle 20.30;
  • Fontanafredda presso la Sala Ca’ Anselmi giovedì 14/03 ore 20.00;
  • Aviano nella Sala della Biblioteca in viale San Giorgio venerdì 15/03 alle 20.00;
  • Roveredo in Sala Consiliare del Comune lunedì 18/03 alle 19.00;
  • Porcia al Casello di Guardia mercoledì 20/03 alle 20.30
  • Cordenons in Sala Consiliare presso l’Aldo Moro giovedì 21/03 alle 20.00
  • Zoppola al Centro Giovanile Alberto Pasquini lunedì 25/03 alle 20.30
  • Pordenone in Sala Consiliare del Comune martedì 02/04 alle 19.30.

A seguire uscirà la data della pubblicazione del bando.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Pordenone nasce un nuovo distretto del commercio

PordenoneToday è in caricamento