rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca / Pordenone Nord / Via Montereale

Aggressione al reparto psichiatrico: paziente ferisce un infermiere con una siringa

È successo venerdì al settimo piano del padiglione "B". Il dipendente, dopo aver ricevuto tutte le cure, dovrà compiere una serie di controlli in modo da escludere qualunque tipo di infezione

Aggressione all'ospedale di Pordenone. Un infermiere è stato punto da una siringa usata da un paziente ricoverato al padiglione B. Il fatto è successo venerdì al settimo piano dove è presente un reparto dedicato al servizio psichiatrico di diagnosi e cura. L'operatore, si legge sul Gazzettino, era di turno quando è stato ricoverato un ragazzo. Il giovane, portato in una stanza, aveva una siringa nel braccio quando l'infermiere era in corsia. La persona ha tentato di bloccarlo ma durante la colluttazione è stato ferito con l'ago. Il dipendente è stato immediatamente curato e dovrà compiere una serie di controlli in modo da escludere qualunque tipo di infezione.

Gli infermieri sono la categoria più esposta al rischio di infortunio biologico in ambito ospedaliero. Per questo i responsabili del reparto dovranno prendere una decisione in modo da incrementare i controlli in corsia ed evitare che si verifichino altri gravi episodi di aggressione al personale medico infermieristico. L'obiettivo sarà di creare un protocollo ancora più stringente in modo da innalzare il livello di sicurezza in corsia in modo da tutelare la salute non solo dei pazienti, ma anche degli stessi operatori socio-sanitari. 

PordenoneToday è anche su WhatsApp. Iscriviti al nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione al reparto psichiatrico: paziente ferisce un infermiere con una siringa

PordenoneToday è in caricamento