rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Cronaca / Cordenons

Nascondeva cocaina nella stufa a pellet: arrestato

La persona, che era già nota alle forze dell'ordine per i suoi precedenti legati al traffico di sostanza stupefacenti, è stata sorpresa mentre ha ceduto una dose a due uomini.

La polizia, nel corso dell’attività coordinata insieme alla Squadra Mobile e alla Squadra Volante e con il supporto dell'unità cinofila della Questura di Padova, ha arrestato in flagranza di reato un uomo di 26 anni di nazionalità senegalese senza fissa dimora. Al termine dei servizi di osservazione, le forze dell'ordine hanno compiuto una perquisizione nei confronti della persona che è stata pedinata, già nota per i suoi precedenti legati al traffico di sostanza stupefacenti. Dopo essere stato sorpreso mentre cedeva una dose di un grammo di cocaina a due uomini, è stato fermato e trasferito verso l’abitazione di un suo conoscente dove si trova agli arresti domiciliari.

Il Gip, dopo aver convalidato l'arresto, ha disposto la misura cautelare che obbliga il 26enne a presentarsi davanti alla polizia giudiziaria.  

Le indagini

La polizia nel frattempo ha proseguito con gli accertamenti del caso in cerca di ulteriori dettagli sulla persona appena arrestata. Dopo aver scoperto che acquistava la cocaina all’interno di un’abitazione a Cordenons, il personale della Squadra Mobile, d’intesa con l’autorità giudiziaria, ha effettuato una perquisizione all’interno di quella residenza, occupata da una coppia di cittadini provenienti dal Sud America. Gli agenti hanno trovato 14 dosi di cocaina all’interno del vano porta pellet della stufa, già pronte per essere vendute. In casa sono stati rinvenuti tre bilancini di precisione, decine di migliaia di euro ritenute probabile provento dell’attività di spaccio, e diversi materiali usati per le sostanze stupefacenti. 
Una persona era assente al momento del controllo. L'altra, una donna, è stata tratta in arresto e si trova anche lei ai domiciliari. Il Gip, dopo la convalida dell’arresto, ha emesso inoltre la misura dell’obbligo di soggiorno. Un provvedimento che la costringe a rimanere nel comune di Cordenons con il divieto di uscire di casa dalle 21 alle 7 del mattino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascondeva cocaina nella stufa a pellet: arrestato

PordenoneToday è in caricamento