rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
In missione

Nato, prima fase d’addestramento per il 132° Reggimento carri in Bulgaria

La squadra di Cordenons, alle dipendenze del Colonnello Mariano Rocco Scandurra, si trova nella Novo Selo Training Area

È in corso nella Novo Selo Training Area  la prima fase dell’addestramento del Multinational Battle Group della Nato in Bulgaria in risposta del conflitto russo-ucraino. Si tratta di un gruppo di otto battaglioni che sono operativi da ottobre 2022 offrendo supporto al personale dell'alleanza atlantica ai confini dell'Europa orientale, compresi quelli di Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Slovacchia, Ungheria e Romania. In missione ci sono anche i militari del 132° Reggimento carri di Cordenons, attivati allo scopo di rafforzare la presenza dell'organizzazione lungo i confini del continente europeo. 

Il tutto è stato preceduto dall'arrivo dello stendardo nella sede del comando del contingente italiano in Bulgaria dove erano impiegati i militari del 6° Reggimento Bersaglieri di Trapani. Al rito hanno partecipato il Comandante del Battle Group, Colonnello Michelangelo Genchi e il gruppo di entrambi i reggimenti. Dopodiché l'autorità è passata nelle mani del Colonnello Mariano Rocco Scandurra, alla guida dell'unità militare di Cordenons.

L'esercitazione

Lo scopo di questo addestramento è di consolidare il legame tra i reparti oltre a migliorare l'efficacia del Forward Land Force Battle Group, parte del enhanced Vigilance Activity (eVA) .

Le operazioni sono condotte dalle Forze Armate italiane al confine est dove sono presenti le basi Nato. Gli addestramenti sono in questo caso disposti dal Capo di Stato Maggiore della Difesa e sono sotto il coordinamento e la direzione del Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI).
​​​​​
Il 132° Reggimento carri in Bulgaria darà un forte supporto nella difesa dell’Alleanza Atlantica. I carristi italiani sono conosciuti per aver cooperato in vari missioni internazionali a bordo della principale piattaforma da combattimento, il carro armato C1 “Ariete”, schierato per la prima volta dopo la missione Antica Babilonia in Iraq.
​​​​​
  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nato, prima fase d’addestramento per il 132° Reggimento carri in Bulgaria

PordenoneToday è in caricamento