rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
volley / Fiume Veneto

La Nazionale di pallavolo femminile sorde riparte da Fiume Veneto

Dal 30 giugno al 2 luglio le campionesse europee in carica effettueranno la fase di preparazione atletica in attesa del prossimo campionato in programma in Turchia.

Dopo l'Italbasket femminile, la provincia di Pordenone è pronta ad ospitare la Nazionale Femminile Pallavolo sorde. Dal 30 giugno al 2 luglio il Comune di Fiume Veneto accoglierà le sportive in vista del Campionato Europeo in programma a Karabuk dall'11 al 22 luglio. Le ragazze svolgeranno la fase di preparazione atletica prima della partenza verso la Turchia. Ma la loro presenza in Friuli Venezia Giulia rappresenta inoltre un'occasione per gli appassionati di questo sport e per la comunità della Destra Tagliamento. La Nazionale, infatti, giocherà una partita amichevole contro una rappresentativa provinciale Fipav il prossimo 1 luglio alle 18 all'interno del Palazzetto dello Sport di Fiume Veneto. 

«Avere l'opportunità di vivere da vicino questa esperienza – afferna il Sindaco Jessica Canton - rafforza il potente messaggio educativo dello sport e stimola a superare i propri limiti e le proprie difficoltà in un lavoro di squadra».

Le parole del coach

L’allenatore della Nazionale Glauco Sellan, originario di Fiume Veneto, ha ben chiaro gli obiettivi che dovrà affrontare in vista della competizione europea.  «Sarà assai complicato difendere il titolo conquistato nel 2021.La squadra che ha conquistato la medaglia d’argento all'ultima Olimpiade in Brasile si è rinnovata: se da un lato ci sarà meno esperienza internazionale, dall’altro l’innesto di quattro nuove giovani su sette titolari darà un ulteriore entusiasmo al gruppo». 

Il tecnico sente le responsabilità di fronte a questa sfida. «Sono onorato di esser stato chiamato a condurre questa Nazionale e da fiumano estremamente orgoglioso che l’ultimo atto della preparazione sia svolga nel mio Comune. Al di là del risultato sportivo è una delle esperienze più importanti della mia carriera».

fiume veneto nazionale pallavolo sorde

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Nazionale di pallavolo femminile sorde riparte da Fiume Veneto

PordenoneToday è in caricamento