rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Volley

Volley A3, festa Tinet Prata: da neopromossa chiude quinta

Finale 3-1 con Lagonegro che retrocede

Grande festa. La Tinet Prata ottiene l’ennesima vittoria stagionale, condanna Lagonegro alla retrocessione e da ai ragazzi di Dante Boninfante la  quinta posizione al termine della regular season. Un risultato di grandissimo prestigio per una neopromossa e comunque il miglior risultato di sempre per Prata che ora affronterà ai play off la quarta classificata, Santa Croce.

Un accoppiamento molto complicato con un avversario di grande tradizione. A dar fiducia la Tinet per l’impresa ci sono i precedenti che parlano di due vittorie di Prata in stagione contro i toscani. Contro Lagonegro grande prestazione di tutta la squadra, ma gran merito a Michal Petras, MVP di giornata e Nicolò Katalan autore di giocate fondamentali in momenti decisivi. Prima sgasata a cura di Mattia Boninfante che piazza tre ace su tre servizi. Gioca bene di squadra la Tinet e gudagna subito un bel break di quattro punti. Si rifà sotto Lagonegro che ricuce fino a -1 che gioca bene a muro con alcune scelte felici dei suoi centrali Bonola e Manuel Biasotto, particolarmente motivato perché, pur nato a Genova ha nonno e parenti originari di Pasiano. Nuovo allungo di Prata con buoni contrattacchi Hirsch e una bomba al servizio di Petras: 17-15. Sempre dai 9 metri arrivano gli strappi: lo certifica Panciocco con il punto in battuta del 19-19. Bonola stoppa Porro e porta avanti la Cave del Sole: 19-20. Errori in serie Tinet: 20-23. Hirsch mette a terra una palla alta dall’elevato coefficiente di difficoltà, seguito da un ace di Scopelliti: 22-23. Wagner porta i suoi al set point: 22-24. La sua palla nella battuta successiva appare fuori, ma il check non riesce a giudicarla. Si rigioca e questa volta l’esperto brasiliano ottiene la battuta della vittoria: 22-25.

Inizia bene Lagonegro, con il proprio opposto Wagner bravo a salire in cattedra: 4-5. Fa salire i giri in difesa la Tinet grazie anche a buoni turni in battuta e il contrattacco di Katalan certifica il break dell’ 8-5. I centrali gialloblù fanno la voce grossa, Katalan in attacco e Scopelliti in battuta e propiziano una mini fuga: 11-6. Katalan piazza anche un ace liftato e Prata scappa 15-8. Doppio ace di Porro e la Tinet dilaga 21-11. L’errore di Wagner in lungolinea porta la Tinet al set point: 24-14. Biasotto sbaglia il servizio e il set si conclude 25-15

Acceleratore premuto per Prata nel terzo parziale: 3-0. Il vantaggio dei Passerotti si mantiene costante. Sussulto di Lagonegro che grazie ad alcuni servizi forzati e un buon livello di contrattacco rientra a -1: 12-11. Si gioca un po’ ad elastico, ma la Tinet entra nella zona calda con un paio di punti di vantaggio. Entra nuovamente in scena Wagner: 22-22. Lagonegro scatta e con Urbanowicz ottiene un set point, subito annullato a muro da Katalan. Che subito dopo si ripete su Biasotto ribaltando la situazione. Petras la chiude con una bomba in battuta in zona di conflitto: 27-25.

Ottimo avvio di set Tinet con le armi della fase break: 5-2. Errore in attacco di Wagner e 8-4. Altro muro del match di Katalan: 11-5. Ace di Hirsch: 12-5. Vantaggio che la Tinet mantiene in scioltezza facendo con regolarità il cambio palla. Quadruplo ace consecutivo di Petras: 23-13 e Lagonegro alza bandiera bianca. Lo stesso slovacco mette a terra la palla che consegna il match point ai suoi. La chiude Hirsch con un bel mani fuori alto che fa esplodere il PalaPrata: 25-14 e ora sotto coi play off.

TINET PRATA – CAVE DEL SOLE LAGONEGRO 3-1
TINET: Baldazzi, Katalan 10, De Angelis (L), Lauro (L), De Paola, Scopelliti 8, Boninfante 4, Bruno, Gutierrez, Gambella , De Giovanni, Bortolozzo, Petras  20, Porro 15, Hirsch 14. All: Boninfante
LAGONEGRO: Orlando, Boscardini, Biasotto Manuel 2, Izzo, El Moudden (L), Lecat, Panciocco 16, Azaz El Saidy, Biasotto Morgan, Mastrangelo, Bonola 4, Wagner 18, Di Carlo (L), Armenante, Urbanowicz 11. All: Lorizio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A3, festa Tinet Prata: da neopromossa chiude quinta

PordenoneToday è in caricamento