rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Economia circolare / Porcia

A Porcia un nuovo centro di raccolta rifiuti: pronti 2 milioni dalla Regione

La struttura si si estenderà su una superficie di circa 4.400 metri quadrati e sostituirà il vecchio impianto

È stato presentato oggi a Porcia il progetto legato alle realizzazione di un nuovo centro di raccolta rifiuti. Insieme al sindaco Marco Sartini e ai consiglieri Stefano Turchet e Alessandro Basso ha partecipato anche l'assessore regionale all'ambiente Fabio Scoccimarro che si è subito congratulato del lavoro svolto dall’amministrazione. «Ciò che è stato assegnato al Comune di Porcia è un contributo che non solo va a premiare il miglior progetto presentato in Regione per la realizzazione di ecopiazzole in Friuli Venezia Giulia ma andrà anche a risolvere una situazione oggettivamente difficile per una comunità di grandi dimensioni del pordenonese». Ragione per cui la Regione ha scelto di puntare su nuovi impianti con un finanziamento complessivo di circa 2 milioni e 120 mila euro. L’intervento sarà possibile grazie a questi fondi messi a disposizione dalla Giunta regione, che complessivamente si aggirano su 16 milioni di euro nell’arco di tre anni. 

Come funziona

Il nuovo centro di raccolta sostituirà quello che è già presente nella zona di Porcia. Un’operazione che prevedrà la chiusura del vecchio impianto e la creazione di un nuovo complesso che possa contribuire al raggiungimento degli obiettivi secondo i principi dell'economia circolare. La struttura verrà costruita su terreno di proprietà del Comune, e si estenderà su una superficie di circa 4.400 metri quadrati recintata e perimetrata da cipressi, in modo da minimizzare l’impatto visivo. In più, l’ecopiazzola sarà dotata di un sistema di illuminazione per esterni e interni, oltre a prevedere un impianto di videosorveglianza attivo 24 ore su 24. In tutta l'area verranno infine predisposti 20 cassoni di volume pari a circa 30 metri cubi.

Mail17Tx0013-2

I lavori

Per la costruzione del nuovo impianto saranno necessari 24 mesi di lavoro secondo il Comune: 12 serviranno per l'iter progettuale legato all’opera, e i restanti 12 dovranno essere dedicati alla realizzazione del centro di raccolta secondo gli standard comunitari.

«Il recupero e il riutilizzo dei rifiuti - conclude l’assessore Scoccimarro - è un ambito sul quale abbiamo posto sin da subito grande attenzione, per una Regione come la nostra che ambisce ad anticipare di almeno 5 anni gli obiettivi del Green deal europeo. Inoltre, va evidenziato l'ottimo lavoro svolto dagli uffici dell'Amministrazione locale, che hanno presentato un progetto classificatosi al primo posto della graduatoria del bando regionale. Il contributo andrà a coprire interamente la spesa prevista dal Comune per la costruzione di una nuova ecopiazzola».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Porcia un nuovo centro di raccolta rifiuti: pronti 2 milioni dalla Regione

PordenoneToday è in caricamento