rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
situazione complessa / Porcia

Electrolux, la crisi non molla: dopo le ferie si riparte con la cassa integrazione

Previsti quattro giorni di blocco totale nell'arco di due settimane

Dopo la pausa per le ferie agostane c'è ancora molta incertezza per il futuro dello stabilimento Electrolux di Porcia. La chiusura della fabbrica per due settimane è stata prolungata di un giorno: gli operai dovevano tornare alle catene di montaggio il 21 agosto ma la ripartenza è slittata a martedì 22. 
Inoltre, in un incontro tra la dirigenza e le rappresentanze sindacali è stato comunicato che il mese di agosto vedrà un rallentamento della produzione: giovedì 24 e venerdì 25 la fabbrica si chiuderà e altre due giornate di stop dovrebbero essere programmate per la prossima settimana. 

Qualcosa di più lo si capirà il 31 agosto, quando ci sarà a Bologna un incontro tra l'azienda e le organizzazioni sindacali, in cui sarà fatto il punto della situazione e potrebbe essere dichiarato lo stato di crisi. 
Il futuro poi dipenderà anche dall'andamento del mercato. Da tempo il gruppo svedese arranca nelle vendite e anche per questo dovrà arrivare una soluzione che partendo dalle strategie internazionali di posizionamento, toccherà direttamente Porcia, dove si producono lavatrici per il medio/alto e alto di gamma. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Electrolux, la crisi non molla: dopo le ferie si riparte con la cassa integrazione

PordenoneToday è in caricamento