Economia / Porcia

Electrolux, ordini in calo: stop fino al 29 maggio

Nel caso dello stabilimento di Porcia la sospensione delle attività avverrà già a partire già da questa settimana

Mentre le voci di una possibile cessione del marchio al gruppo cinese Midea si fanno sempre più insistenti, Electrolux ha scelto di sospendere nuovamente la produzione nello stabilimento di Porcia dal 18 al 29 maggio. L’annuncio, secondo alcune fonti sindacali, è dovuto a un ulteriore calo degli ordini e delle vendite di elettrodomestici. Un andamento che non accenna ad arrestarsi anche all'interno di colossi dell’industria come Electrolux, che tra inflazione e aumento dei prezzi delle materie prime e dell’energia, è costretta a dover fermare uno dei suoi stabilimenti e a sospendere le attività produttive.

Electrolux, acquisizione cinese a un passo: si muove il governo
 

La sede di Porcia si trova ad affrontare uno dei periodi più duri degli ultimi tempi. Da un lato gli ordini sfiorano la soglia di sopravvivenza con una produzione che si aggira sulle 700 e le 750 mila lavatrici all’anno. Allo stesso tempo i turni di lavoro sono stati ridotti a sei ore lasciando che quelle rimanenti vengano coperte dalla cassa integrazione. Eppure, nonostante le ultime misure adottate dall’azienda, Electrolux non ha al momento altri strumenti per limitare i costi se non di bloccare in maniera temporanea la filiera produttiva fino a che la situazione non si sistemi del tutto. 

Per questo bisognerà attendere le mosse della dirigenza per quanto riguarda l’interessamento di Midea che con i suoi 40 miliardi di dollari di fatturato potrebbe davvero provare ad acquisire Electrolux cercando non solo di espandersi oltre i confini cinesi, ma anche di acquisire marchi europei di una certa rilevanza internazionale da esportare sul mercato cinese. Al governo italiano resta comunque la carta della "Golden Power”, una misura che serve a bloccare la vendita di asset strategici per il Paese (come il caso di Alpi Aviation) ma che può essere utilizzata solo dopo un’attenta valutazione dell’investimento straniero nei confronti di alcune aziende d'interesse nazionale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Electrolux, ordini in calo: stop fino al 29 maggio
PordenoneToday è in caricamento