rotate-mobile
Il caso / Spilimbergo

Contributi Inps non versati: Bidella licenziata a Spilimbergo

La donna era assunta in un istituto comprensivo della città del mosaico

Dopo il caso del bidello licenziato al Kennedy, se ne presenta un altro. Questa volta, però, le irregolarità non riguardano il curriculum, bensì i contributi dell’Inps. Secondo quanto viene riportato dal Messaggero Veneto, una bidella è stata licenziata a Spilimbergo dopo che si erano presentate diverse discrepanze sui versamenti nei confronti dell’ente. Un problema che le è costato il posto di lavoro con contratto a tempo determinato. La donna era presenta all’istituto comprensivo da sette mesi, ma i responsabili dell’amministrazione, durante la fase di verifica dei servizi compiuti prima di essere assunta nella città del mosaico sono emerse alcune anomalie per quanto riguarda i contributi previdenziali che non sono stati depositati durante la sua carriera lavorativa.  

La dipendente ha lavorato in alcune scuole paritarie dove ha prestato servizio in passato come supplente, ma non risultano esserci i versamenti come segnalato dall’istituto, che ha inviato tutto all’Ufficio scolastico. Bisognerà capire se è un errore tecnico o se i documenti sono stati falsificati per ottenere il lavoro.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributi Inps non versati: Bidella licenziata a Spilimbergo

PordenoneToday è in caricamento