rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Lavoro / Porcia

Electrolux: altri esuberi a Porcia, si passa ai contratti di solidarietà

Si stima una produzione di 583 mila apparecchi nel 2023.

I vertici aziendali di Electrolux hanno presentato gli ultimi dati sulla situazione europea del mercato generale degli elettrodomestici che tocca anche lo stabilimento di Porcia. Nel corso dell'assemblea tra le associazioni sindacali e i lavoratori si è cercato quindi di fare il punto su un settore che ha registrato ulteriori cali di volumi. Alta inflazione, rialzo dei tassi d'interesse e stagnazione del mercato immobiliare sono tra i fattori che più hanno inciso su questo ulteriore stop produttivo. «Rispetto ai quasi 90 milioni di apparecchiature vendute in Europa (escluse Russia e Turchia) del periodo pre-pandemico e al picco di quasi 100 milioni del 2021,  - si legge nella nota di Fim, Fiom, Uilm nazionali - si è difatti passati a 80 milioni del 2023, con previsioni sostanzialmente stagnanti per i prossimi due anni».

Dalla cassa integrazione agli esuberi

A Porcia sono state utilizzate 43 settimane di cassa su 52 disponibili nel biennio, ma altre sono già in programma secondo quanto dichiarato dai sindacati. «A fronte di ciò Electrolux ha dichiarato la necessità di aprire il contratto di solidarietà a fronte di un esubero attuale rispetto ai volumi prodotti di 100 persone a Porcia».

Electrolux nel caso dello stabilimento friulano stima una produzione di 583 mila apparecchi nel 2023. Un numero che si trova ancora una volta al di sotto alle 750 mila lavatrici all'anno che sono una  "linea di sopravvivenza" per la sede di Porcia. Le organizzazioni sindacali, secondo quanto riportato dal Gazzettino, hanno infine bloccato la richiesta di una procede licenziamenti volontari da parte di Electrolux. Sul tavolo ora ci sono i contratti di solidarietà che partiranno ufficialmente a ottobre, ma per ulteriori dettagli bisognerà attendere il nuovo incontro previsto per il 12 settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Electrolux: altri esuberi a Porcia, si passa ai contratti di solidarietà

PordenoneToday è in caricamento